http://www.fides.org

America

2010-05-03

AMERICA/MESSICO - La Giornata del bambino: “non possiamo solo restare tristi, dobbiamo impegnarci di fronte a Dio a trasformare questa realtà che ostacola la vita e la dignità dei bambini”

Toluca (Agenzia Fides) – “La celebrazione della Giornata del bambino è, giustamente, una vera festa in Messico, per la gioia di celebrare il grande dono che Dio ci ha dato nei bambini. Gesù, il Figlio di Dio, è venuto a condividere la nostra vita ed è diventato un bambino. Dal suo concepimento e con la sua nascita, Egli ha rallegrato la casa della Santa Famiglia di Nazareth”. E’ quanto scrive Mons. Francisco Javier Chavolla Ramos, Vescovo di Toluca, responsabile della Commissione della Famiglia, Gioventù e Laici della Conferenza Episcopale Messicana, in una sua nota pubblicata in occasione della Giornata del Bambino, che in Messico si celebra il 30 aprile, di cui ha inviato copia all’Agenzia Fides.
“In questa giornata rendiamo grazie a Dio Padre per tutti i bambini, perché Lui li ha creati. Anzi, se qualcuno si prende cura dei bambini, della loro dignità, della loro salute, della loro integrità, è Lui stesso che lo fa - continua Mons. Chavolla Ramos -. Il Signore Gesù, il Figlio di Dio, è stato molto duro contro chi fa del male a un bambino, chiunque sia. Per questo oggi ribadiamo che noi tutti dobbiamo fare nostro questo compito, questa cura di Dio, e ribadiamo la condanna di tutti gli abusi contro i bambini, in ogni fase della loro vita.”
“E' deplorevole che un solo bambino soffra ed è anche una grande ingiustizia nei confronti di Dio - afferma il Vescovo -. Non possiamo restare solo tristi, dobbiamo impegnarci di fronte a Dio a trasformare questa realtà che ostacola la vita e la dignità dei bambini, la loro integrità nell'ambiente della famiglia, della Chiesa e della società.”
La conversione al "Vangelo del Bambino", afferma il Vescovo di Toluca, consiste, anzitutto, nella “trasformazione dei cuori con l'apertura al Vangelo, ma anche con l'impegno di trasformare la famiglia, la Chiesa e la società, in modo che tutti insieme, con l'impegno di modificare gli atteggiamenti e le istituzioni, possiamo garantire assistenza a tutti i bambini messicani di cui Dio stesso è il garante e custode”.
La storia della “Giornata del Bambino” ha un’origine ben definita: nel 1954 l’Assemblea Generale dell’ONU adottò una risoluzione con la quale istituiva il “Children’s Day” o “Giornata Mondiale del Bambino” per promuovere una giornata annuale dedicata alla fratellanza e alla comprensione tra i bambini di tutto il mondo. L’agenzia responsabile per lo sviluppo di questo progetto fu l’UNICEF. Da allora, più di cento paesi festeggiano questa Giornata il 30 aprile o in altra data. (CE) (Agenzia Fides, 03/05/2010)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network