http://www.fides.org

America

2010-02-10

AMERICA/COSTA RICA - La nuova Presidente del Costa Rica, una cattolica impegnata, si unisce a molte altre donne con incarichi importanti in America Latina

San José (Agenzia Fides) – “Laura Chinchilla Miranda non solo è diventata la prima donna ad essere eletta Presidente del Costa Rica, ma è anche una cattolica impegnata. La figura della Chinchilla si unisce così ad altre donne in America, come Mireya Moscoso del Panama, Violeta Barrios in Nicaragua, Cristina Fernandez Kirchner in Argentina e Michelle Bachelet in Cile: donne con un incarico molto importante in America Latina”: lo afferma il Vicario Episcopale della Diocesi di Alajuela, Padre Sixto Varela Santamaría, contattato dall’Agenzia Fides per un commento sull’elezione della nuova Presidente.
“La nuova Presidente del Costa Rica – prosegue Padre Sixto - è una politologa di professione, ed è riconosciuta per la sua fede cattolica e la sua opposizione, durante la campagna elettorale, al fatto che siano adottate in questo piccolo paese a maggioranza cattolica, leggi che favoriscano l'aborto, l'eutanasia, i matrimoni di persone dello stesso sesso e la creazione di uno stato laico. Anche tra le emozioni per la vittoria elettorale, la sua fede non è rimasta nascosta. Alla fine del suo discorso di vittoria di domenica scorsa, ha ringraziato il popolo del Costa Rica per essere stata eletta, e ha detto che spera, con l'aiuto di Dio e della ‘Virgencita de los Angeles’, di potere adempiere con dignità e onestà a questo importante incarico”.
Padre Sixto Varela Santamaría sottolinea ancora che “per Mons. Hugo Barrantes, Presidente della Conferenza Episcopale del Costa Rica, è un grande onore che una donna sia stata chiamata dal popolo, con l'elezione popolare, a guidare per la prima volta il paese. Egli, in una breve conversazione con la neoeletta Presidente e trasmessa da Radio Fides, ha ricordato che ‘entrambi concordano sul fatto che lo Stato e la Chiesa sono indipendenti, ma non indifferenti’, parole che Chinchilla ha sostenuto e approvato. La conversazione si è svolta poco prima che la futura Presidente del Costa Rica arrivasse alla Basilica di Nuestra Señora de los Ángeles, Santuario Nazionale, dove è andata a ringraziare Dio per la vittoria ottenuta, attraverso l'intercessione di Maria. In questo luogo ha rivolto un breve discorso di ringraziamento al popolo del Costa Rica, inoltre l'occasione è servita al Vescovo di Cartago, Mons. Jose Fco. Ulloa, per definirla ‘figlia preferita de la Negrita de los Ángeles’ per la sua devozione alla Madre di Dio”. (CE) (Agenzia Fides, 10/02/2010)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network