AMERICA/HAITI - Il Nunzio Apostolico ha accompagnato i Vescovi della Repubblica Dominicana a pregare davanti alla tomba di Mons. Joseph Serge Miot

martedì, 2 febbraio 2010

Port-au-Prince (Agenzia Fides) – Il Nunzio apostolico ad Haiti, l’Arcivescovo Bernardito Auza, ha raccontato all’Agenzia Fides l’incontro dei Vescovi della Repubblica Dominicana con i Vescovi di Haiti che si tenuto pochi giorni fa per esprimere una effettiva solidarietà e manifestare l’impegno a continuare ad aiutare il popolo di Haiti dopo il terremoto del 12 gennaio.
Venerdì 29 gennaio, il Cardinale Arcivescovo di Santo Domingo e Presidente della Conferenza Episcopale della Repubblica Dominicana, insieme a cinque altri Vescovi ed al Rettore dell'università cattolica "Mater et Magistra" hanno voluto incontrare i Vescovi haitiani per esprimere condoglianze e solidarietà.
L'aereo con cui viaggiavano è arrivato alle ore 08,15. “Li ho accolti all'aeroporto - racconta l’Arcivescovo Auza a Fides - poi li ho accompagnati alla sede della Conferenza Episcopale di Haiti (CEH) e verso le ore 9,10 è cominciato l'incontro. Il Presidente della CEH e Arcivescovo di Cap-Haitien, Mons. Louis Kebreau, sdb, ha preso la parola, poi, il Cardinale di Santo Domingo, con un discorso formale. Poco dopo è stato consegnato un assegno di 100.000 US $ come aiuto della Chiesa del paese vicino”.
Alcuni Vescovi haitiani hanno preso la parola. Negli scambi di idee, tutti i Vescovi della Repubblica Dominicana hanno preso la parola per assicurare il continuo aiuto in viveri ed altre cose e per aiutare la ricostruzione del paese. I Vescovi dominicani hanno mostrato grande interesse circa la questione della futura sistemazione dei 240 seminaristi sopravvissuti (su 256), alcuni gravemente feriti, giacché i due seminari maggiori (filosofia e teologia) sono stati ambedue distrutti. Dopo l'incontro la visita alla tomba del compianto Arcivescovo di Port-au-Prince, Sua Eccellenza Joseph Serge Miot. In questa occasione è stata fatta una preghiera comune.
Il Nunzio Apostolico ha poi accompagnato gli ospiti a vedere la parte devastata di Port-au-Prince, soprattutto le sedi istituzionali, statali e governative, poi sono arrivati anche al luogo dove sorgeva la Cattedrale e l'Arcivescovado. Il commento dei Vescovi è stato unanime: “La distruzione è stata totale”. E' stata una visita di poco più di cinque ore. L'aereo è ripartito alla volta di Santo Domingo alle ore 14. L’Agenzia Fides ringrazia il Nunzio per questa sua testimonianza da Port-au-Prince. (CE) (Agenzia Fides, 02/02/2010)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network