AMERICA/HAITI - Dopo 17 giorni dal terremoto, le suore Domenicane della Presentazione ancora non riescono a comunicare con le loro comunità di Haiti

venerdì, 29 gennaio 2010

Port au Prince (Agenzia Fides) – La curia generale della Congregazione delle suore Domenicane della Presentazione (Hermanas de la Caridad Dominicas de la Presentacion de la Santisima Virgen), purtroppo non ha ancora notizie certe della situazione attuale delle comunità di Haiti, neanche della distribuzione degli aiuti presso le loro case e dell'aiuto medico necessario alla Casa di cura che gestiscono a La Plaine. Lo ha comunicato all’Agenzia Fides suor Gloria Luz Villegas, economa generale della Congregazione religiosa che ha due case ad Haiti: una a Port au Prince (che è stata completamente distrutta dal terremoto) e un'altra, Notre Dame de la Presentation, una Casa di Cura a La Plaine, la quale è rimasta molto danneggiata ma continua ad accogliere gente per offrire servizi medici soprattutto di primo soccorso. Soltanto mercoledì 27 gennaio due sorelle che si trovavano nella Repubblica Dominicana sono riuscite a partire per Port au Prince, ma una volta arrivate sul posto non sono riuscite a comunicare per la mancanza di elettricità o dei servizi telefonici.
La comunità delle suore Domenicane ad Haiti è formata da 10 religiose: 3 della Colombia, 2 di Panama e 5 di Haiti. Le suore native hanno potuto verificare che i loro familiari sono vivi, ma purtroppo hanno perso tutto, soprattutto le loro case. La comunità di Medellin (e la provincia colombiana) dove si trova suor Gloria Villegas è riuscita a raccogliere un gran numero di aiuti materiali che fra poco dovranno spedire ad Haiti. Suor Gloria Luz ha commentato: “la gente colombiana è stata molto generosa con le nostre consorelle e con tutto il popolo di Haiti dopo questa tragedia”. (CE) (Agenzia Fides, 29/01/2010)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network