AMERICA/HAITI - Chierici di San Viatore: trovati vivi ma feriti i 3 chierici dispersi a Grand Goave

lunedì, 18 gennaio 2010

Port au Prince (Agenzia Fides) – La Procura generale dei Chierici di San Viatore, contattata dall’Agenzia Fides, riferisce che, secondo le informazioni pervenute dalla loro comunità ad Haiti, la Villa Manrèse (casa della comunità a Port au Prince) è stata distrutta e l’incaricata alla reception è rimasta tra le macerie. I confratelli di Cazeau (luogo del postulantato e del noviziato) stanno bene come quelli di Gonaives. Le loro case sembrano meno danneggiate dal terremoto. Proprio mentre l’incaricato della Comunità parlava con la redazione dell’Agenzia Fides, è arrivata la notizia che i 3 Chierici (Jean Michelin, Alex Monfiston e il postulante Christophe) che si trovavano a Grand Goave, sono stati trovati vivi, anche se sono feriti e con fratture. Il Superiore Generale dei Chierici di San Viatore, p. Mark Francis, ha invitato ogni membro della congregazione a partecipare allo sforzo globale umanitario per aiutare il popolo haitiano, esortando la comunità Viatoriana a pregare per i defunti ed i superstiti di questa terribile tragedia. I primi Chierici di San Viatore sono arrivati ad Haiti nel 1965 per sostituire i Gesuiti - espulsi dal presidente Duvalier nel 1964 - come direttori e professori del Seminario Maggiore di Teologia. La comunità dei Chierici di San Viatore ad Haiti è sotto la provincia del Canada. (CE) (Agenzia Fides 18/01/2010)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network