AMERICA/HAITI - Missionarie dell’Immacolata Concezione: salve le suore, danni enormi agli edifici

venerdì, 15 gennaio 2010

Port au Prince (Agenzia Fides) – La Congregazione delle Missionarie dell’Immacolata Concezione (MIC), presenti ad Haiti con 49 religiose (contando anche postulanti e novizie) ha subito pesanti conseguenze dal terremoto di Haiti. Il lavoro delle Missionarie si svolge principalmente nelle scuole, nei centri sanitari, nei centri di catechismo e presso le parrocchie, per la pastorale parrocchiale. Suor Louise Denis, Superiora Generale delle Missionarie dell’Immacolata Concezione, ha detto all’Agenzia Fides: “Ho parlato con le nostre sorelle solo un giorno dopo il terremoto e, ringraziando Dio, stanno tutte bene. Purtroppo i danni causati ai nostri edifici sono enormi. Le sorelle vivono all’aperto per la paura di un crollo. Siamo molto addolorate per tutto quello che sta accadendo ... Preghiamo il Signore che accompagni le vittime, e che gli aiuti che stanno arrivando in soccorso possano in qualche modo alleviare le sofferenze delle vittime.”
Le MIC, fondate da Délia Tétreault nel 1902, hanno case religiose nei paesi di missione: Filippine, Giappone, Cuba, Perù e molti altri. Ad Haiti le MIC lavorano con i più poveri nell'educazione e presso le parrocchie. L'ultima iniziativa è stata realizzata a Dubuisson, con i contadini, in una zona lontana dall’abitato: hanno dovuto cominciare da zero con le scuole, i centri sanitari, l'animazione missionaria e le altre attività pastorali. (CE) (Agenzia Fides 15/01/2010)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network