http://www.fides.org

Asia

2004-05-29

ASIA/CINA - Hebei: arrestati e liberati due sacerdoti, ma introvabili i loro due Vescovi.

Baoding (Agenzia Fides) - I sacerdoti don Lu Genjun, 42 anni, e don Cheng Xiaoli, 40 anni, arrestati il 14 maggio sono stati liberati il 18 maggio scorso. L’arresto avvenne ad Anguo, 200 chilometri a sud ovest di Pechino, nella provincia settentrionale di Hebei (Cina Continentale), quando i sacerdoti stavano per iniziare una giornata di studio sulla pianificazione familiare naturale e dei corsi di teologia morale. Prima dei medici, che avrebbero dovuto parlare a giovani coppie, è arrivata la polizia che ha arrestato i due sacerdoti. I fedeli che volevano partecipare alla giornata di studio sono stati mandati a casa.
Don Lu Genjun appartiene alla diocesi di Baoding, per la quale fu ordinato sacerdote nel 1990, ed è attualmente il secondo responsabile della Diocesi, da quando Mons. Giacomo Su Zhimin, Vescovo di Baoding, è detenuto. L’Hebei è la regione dove si registra la maggior concentrazione di cattolici del Paese, con più di un milione di fedeli.
Il sacerdote era stato arrestato in altre occasioni: la Domenica delle Palme, 5 aprile del 1998, per un breve periodo di tempo e nuovamente nelle settimane prima di Pasqua nel 2001. Il 13 aprile 2001 era stato condannato a 3 anni di lavori forzati ( “ riforma attraverso il lavoro”) nel campo Gao Yang nel Hebei. .
Il sacerdote don Francesco Cheng Xiaoli, ordinato nel 1991, appartiene alla diocesi di Anguo (Hebei), la cui sede è rimasta senza vescovo dalla morte di Mons. Liu Difeng, avvenuta nella prigione di Chengde (Hebei) nel 1992, all’età di 80 anni. Anch’egli attualmente è responsabile della diocesi.
Il Vescovo di Baoding, Mons. Giuseppe Su Zhimin, 72 anni, fu arrestato l’8 ottobre del 1997, mentre il suo Ausiliare, Mons. Francesco An Shuxin, 54 anni, era stato arrestato nel marzo 1996. In tutti questi anni, nessuno dei familiari, o degli organismi internazionali quali Amnesty International , o della Croce Rossa Internazionale hanno potuto avvicinare i due Presuli.
Nel novembre scorso, dopo una breve degenza in un ospedale dell’Hebei, per una operazione agli occhi, Mons. Giacomo Su Zhimin fu riconosciuto da alcuni fedeli, che per altro non riuscirono a comunicare con lui. Il Presule è scomparso nuovamente e nessuno sa dove si trovi. Nessuno conosce il luogo dove i due Vescovi sono detenuti, se siano ancora vivi e quali siano le loro condizioni di salute o se siano già tornati al Padre. (Agenzia Fides 29/5/2004; Righe 28; Parole 391)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network