http://www.fides.org

Africa

2009-06-03

AFRICA/TOGO - Approvato il Piano nazionale per le comunicazioni sociali della Chiesa del Togo: l’Evangelizzazione attraverso i media deve essere una priorità

Lomé (Agenzia Fides)- “La Comunicazione deve essere una dimensione essenziale di tutte le attività della Chiesa e l’Evangelizzazione attraverso i media deve essere una priorità della Chiesa-Famiglia di Dio in Togo” ha affermato Sua Eccellenza Mons. Denis Amuzu-Dzakpah, Arcivescovo di Lomé, responsabile della comunicazione della Conferenza Episcopale del Togo, introducendo i lavori dell’Assemblea Generale Straordinaria della Commissione Nazionale Cattolica per le Comunicazioni Sociali.
L’Assemblea, informa un comunicato inviato all’Agenzia Fides, si è svolta dal 26 al 30 maggio al Centro Leone XIII, a 15 chilometri da Lomé, la capitale del Togo. All’assise hanno partecipato una ventina di convegnisti provenienti da 7 diocesi del Togo, e un esperto in pianificazione strategica del Catholic Media Council (CAMECO), di Aquisgrana, che hanno discusso il Piano Pastorale della Comunicazione per la Chiesa-Famiglia del Togo.
Mons. Amuzu-Dzakpah , citando il seminario organizzato a marzo a Roma dal Pontificio Consiglio per le Comunicazioni Sociali per tutti i Vescovi che nella Chiesa universale si occupano delle comunicazioni, ha affermato che “il buon comunicatore deve essere un mediatore, cioè un testimone, un rabdomante, un maestro, un artista, una levatrice, un profeta e un pellegrino che cammina con Gesù”.
I lavori dell’Assemblea Straordinaria sono proseguiti sotto l’egida di Michel Philippart, esperto in comunicazione e responsabile per l’Africa della CAMECO, partendo da un documento di base elaborato durante i lavori preparatori. I partecipanti hanno rivisto le priorità della Commissione Nazionale Cattolica per le Comunicazioni Sociali, definendo l’obiettivo globale e i risultati che si attendono dalla Commissione. Al termine dell’Assemblea, i partecipanti hanno approvato il Piano pastorale strategico di Comunicazione della Chiesa togolese.
L’obiettivo globale del Piano pastorale è così definito: “I media e i comunicatori cattolici, testimoni e promotori dei cammini di riconciliazione, di giustizia e di pace della Chiesa-Famiglia di Dio in Togo e portavoce dei senza voce”. (L.M.) (Agenzia Fides 3/6/2009 righe 26 parole 305)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network