http://www.fides.org

America

2004-03-16

AMERICA/ARGENTINA - “Al centro della nostra missione evangelizzatrice stanno i bambini, che sono i primi destinatari”, afferma mons. José Luis Mollaghan, Vescovo di San Miguel.

San Miguel (Agenzia Fides) - In linea con l’appello di Giovanni Paolo II, di porre al centro delle riflessioni in questo tempo di Quaresima, le drammatiche condizioni in cui vivono molti bambini nel mondo, Sua Ecc. Mons. José Luis Mollaghan, Vescovo della diocesi di San Miguel, suffraganea dell’Arcidiocesi di Buenos Aires (Argentina), nel suo Messaggio per la Quaresima 2004 ha sottolineato che “al centro della missione evangelizzatrice della Chiesa si trovano i bambini, che sono i primi destinatari”. Ha quindi sottolineato: “è fondamentale che i bambini, sin da piccoli, trovino nelle loro famiglie e nella parrocchia, una vera scuola di fede, dove tramite l’esempio, la catechesi e la preghiera, conoscano e amino profondamente Dio”.
Mons. Mollaghan, esortando i suoi fedeli ad essere generosi con le iniziative promosse dalla Caritas e da altre istituzioni impegnate a favore dei bambini, specie quelli più bisognosi, ha sottolineato: “alla inquietudine per i bambini che non sono ancora nati, deboli e indifesi, deve far seguito la nostra preoccupazione e il nostro aiuto concreto, affinché possano vivere in un modo più degna”.
Ricordando con ammirazione e gratitudini tutti coloro che si adoperano per aiutare i bambini che soffrono a causa della violenza, della fame, dell’insicurezza, dell’emigrazione forzata, della divisione familiare e di tante ingiustizie esistenti nel mondo odierno, il Vescovo conclude con un invito: “dobbiamo anche noi interpellarci su come trattiamo i nostri bambini nelle famiglie, nel quartiere, nelle comunità parrocchiali, cercando di individuare ciò che deve essere migliorato, di correggere tutto ciò che è necessario, e di impegnarci per favorire sempre il bene di tutti”. (R.Z.) (Agenzia Fides 16/3/2004; righe 19 - parole 260)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network