http://www.fides.org

Europa

2008-11-12

EUROPA/RUSSIA - Sepolti nei loro paesi di origine i due Gesuiti uccisi a Mosca

Roma (Agenzia Fides) – Il corpo senza vita di padre Otto Messmer e di padre Victor Betancourt, gesuiti, è stato ritrovato la sera del 28 ottobre nella loro abitazione, a Mosca (vedi Fides 31/10/2008). Secondo le notizie dell’Ufficio stampa della Curia Generalizia dei Gesuiti, il funerale si è tenuto il 5 novembre a Mosca, alla presenza di circa 250 persone. La cerimonia è stata presieduta da Sua Ecc. Mons. Paolo Pezzi, Arcivescovo della Madre di Dio a Mosca. Con lui hanno concelebrato il Nunzio Apostolico nella Federazione Russa, Arcivescovo Antonio Pennini; l’Arcivescovo di Maria Santissima in Astana (Kazakhstan), Mons. Tomash Peta; il Vescovo di San Clemente a Saratov, Mons. Clemens Nickel; l’Amministratore Apostolico del Kyrgyzstan, Mons. Nikolaus Messmer S.J. (fratello di uno dei defunti); il Vescovo di Novosibirsk, Mons. Joseph Werth, S.J, più altri dieci gesuiti e circa 50 sacerdoti e religiosi di altre congregazioni. Al termine della cerimonia religiosa i corpi di padre Messmer e di padre Bentacourt sono stati rimpatriati rispettivamente in Germania e in Ecuador.
I mezzi di comunicazione russi hanno diffuso la notizia dell’arresto dell’omicida, che ha confessato. Si tratta di uno psicopatico, persona già nota alla polizia perché arrestata precedentemente per altri fatti. E’ stato appurato che il duplice assassinio è avvenuto il 27 ottobre, in tempi diversi, con uno scarto di 15/17 ore tra la morte del primo gesuita e quella del secondo. La polizia prosegue le indagini ma al momento alla Compagnia di Gesù non è stato permesso l’accesso agli atti. (S.L.) (Agenzia Fides 12/11/2008)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network