AMERICA - “Nella misura in cui evangelizzano il loro ambiente, le famiglie trasformano la vita quotidiana in uno straordinario luogo di incontro con Dio” affermano i Vescovi della Chiesa americana

mercoledì, 3 marzo 2004

San Antonio Texas (Agenzia Fides) - “Famiglia, sii ciò che sei!”: questo il tema del Messaggio che i Vescovi della Chiesa Cattolica d’America (Consiglio Episcopale Latinoamericano - CELAM, Conferenza Episcopale Canadese - CCCB, Conferenza Episcopale degli Stati Uniti - USCCB) hanno inviato alle famiglie al termine del loro Incontro annuale tenuto a San Antonio Texas (USA) nel mese di febbraio.
I Vescovi esprimono le loro preoccupazioni riguardo al fatto che il continente americano, in questo nuovo millennio, sta mettendo seriamente in discussione i fondamenti della società in genere e in particolare la sua unità fondamentale, la famiglia, i cui membri si trovano ad affrontare sfide sempre più grandi. “Il matrimonio - scrivono i Vescovi - è posticipato, poco stabile e con grandi probabilità di rompersi. Questa mancanza di stabilità ferisce sia i bambini che gli adulti. E’ preoccupante vedere la famiglia sovraccarica di lavoro, affranta dalle preoccupazioni economiche e senza il sostegno dei parenti e della comunità a causa dei continui spostamenti”. Tuttavia i Vescovi esprimono la speranza che la famiglia, malgrado tutti gli ostacoli, riuscirà a superare le difficoltà, perché nel piano di Dio, anche con la propria vulnerabilità, la famiglia è sempre datrice di vita. Attraverso “la creatività dell’amore” la famiglia riflette la tenerezza, la fedeltà e la misericordia di Dio. Quando ciò avviene, i membri della famiglia diventano testimoni dell’incredibile novità di Cristo, di Colui che attraverso l’amore ha vinto la morte una volta per sempre. In questo consiste il mistero della vita della famiglia: esseri umani che trasformano il mondo vivendo la vita di Gesù, nella pienezza di vita che realizza le speranze più profonde dell’uomo.
I Vescovi sottolineano che nella misura in cui la famiglia evangelizza il suo ambiente, essa trasforma la vita quotidiana in uno straordinario luogo di incontro con Dio, il quale invita i cristiani ad essere luce del mondo e sale della terra (cfr Mt 5,13-14). Quindi la Chiesa deve aiutare i componenti della famiglia ad assumere consapevolezza che essi costituiscono “una vera Chiesa domestica”, i cui membri devono assumersi la responsabilità di diventare testimoni del Vangelo della vita, nella Chiesa e nella società.
I Vescovi concludono il loro messaggio affidando gli sposi e le famiglie del Continente Americano alla protezione della Santa Famiglia di Nazareth, affinché ispirati dall’amore di Maria e dalla fedeltà di Giuseppe, siano sempre gioiosi testimoni del Vangelo della Famiglia. (R.Z) (Agenzia Fides 3/3/2004; righe 28 - parole 389)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network