http://www.fides.org

Speciale

2008-09-13

INSTRUMENTUM MENSIS AUGUSTI PRO LECTURA MAGISTERII SUMMI PONTIFICIS BENEDICTI XVI PRO EVANGELIZATIONE IN TERRIS MISSIONUM

Il Santo Padre Benedetto XVI, a Bressanone dal 28 luglio, ospite del Seminario di quella Diocesi per un periodo di riposo, è tornano nella residenza estiva di Castel Gandolfo nel pomeriggio del giorno 11 agosto. Anche in questo periodo estivo, il Santo Padre Benedetto XVI ha guidato ogni domenica, dal luogo ove si trovava, la preghiera dell’Angelus, mentre le Udienze generali, sospese dal 30 luglio al 6 agosto, sono riprese regolarmente mercoledì 13 agosto. Dopo aver dedicato due catechesi ad alcuni Santi della nostra epoca e dei quali la Chiesa ha celebrato la memoria durante il mese di agosto, il Papa ha proseguito il ciclo di insegnamenti dedicato all’Apostolo delle genti, San Paolo, iniziato a luglio.
Il 5 agosto Benedetto XVI si è recato in visita alla casa natale del missionario verbita San Giuseppe Freinademetz, in Val Badia. Parlando di questo grande missionario della Cina, il Papa ha detto: “Sappiamo che la Cina diventa sempre più importante nella vita politica, economica e anche nella vita delle idee. È importante che questo grande Paese si apra al Vangelo. E San Giuseppe Freinademetz ci mostra che la fede non è una alienazione per nessuna cultura, per nessun popolo, perché tutte le culture aspettano Cristo e non vanno distrutte dal Signore: giungono anzi alla loro maturità”
Il giorno 6 agosto, nel Duomo di Bressanone, ha avuto luogo l’incontro con il Clero diocesano, durante il quale il Santo Padre ha risposto alle domande di alcuni diaconi e sacerdoti, ribadendo tra l’altro l’insostitubilità del ministero sacerdotale. Il giorno 9, nel cortile del Seminario di Bressanone, il sindaco ha conferito al Papa la cittadinanza onoraria della città. Nella solennità dell’Assunzione di Maria Santissima, il 15 agosto, il Pontefice ha celebrato la Santa Messa nella parrocchia di Castel Gandolfo. Nell’omelia ha ricordato che questa festa “ci spinge a sollevare lo sguardo verso il Cielo. Non un cielo fatto di idee astratte, nemmeno un cielo immaginario creato dall’arte, ma il cielo della vera realtà, che è Dio stesso: Dio è il cielo. E Lui è la nostra meta, la meta e la dimora eterna, da cui proveniamo e alla quale tendiamo”
Il giorno 21 agosto, Benedetto XVI ha inviato una commossa Lettera di cordoglio, in occasione della celebrazione esequiale dell’amico e ospite, Sua Ecc. il Vescovo di Bolzano-Bressanone, improvvisamente scomparso il giorno 16. Nelle domeniche 10, 17 e 24 agosto, al termine della preghiera dell’Angelus, Benedetto XVI ha espresso il proprio rammarico per la preoccupante situazione internazionale – in particolare per le vicende che hanno investito la Georgia – invitando gli organismi internazionali ad adoperarsi per il raggiungimento di una situazione pacifica e duratura. Il 31 agosto il Santo Padre ha richiamato l’attenzione sull’emergenza del fenomeno migratorio, sollecitando la solidarietà di tutti ed efficaci risposte politiche.

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network