http://www.fides.org

Europa

2003-04-30

EUROPA/GERMANIA - PRIMO CONSIGLIO GENERALE DI “AIUTO ALLA CHIESA CHE SOFFRE“ DOPO LA MORTE DEL FONDATORE P.WERENFRIED VAN STRAATEN

Königstein (Agenzia Fides) – Per la prima volta dopo la morte di Padre Werenfried van Straaten, fondatore dell’opera di diritto pontificio “Aiuto alla Chiesa che soffre” (ACS), venuto a mancare lo scorso 31 gennaio, si è riunito il 29 e 30 aprile presso il Segretariato Internazionale a Königstein (Germania) il Consiglio Generale dell’Opera.
All’incontro ha partecipato il Cardinale Dario Castrillon Hoyos, Prefetto della Congregazione per il Clero che con la sua presenza sottolinea la vicinanza del Santo Padre all’Opera. In occasione della visita alla tomba di P. Werenfried van Straten il Cardinale ha sottolineato come “le recenti vicende in Iraq hanno dimostrato l’importanza di opere caritative come Aiuto alla Chiesa che Soffre”. Inoltre ha messo in risalto “l’aiuto efficiente e poco burocratico che l’opera offre dove povertà, persecuzione e la necessità di nuova evangelizzazione mettono la Chiesa di fronte a sfide pastorali”.
In risposta alle parole del rappresentante del Vaticano i 16 membri del Consiglio Generale hanno rinnovato l’affidamento dell’Opera alla Maria, Madre della Chiesa, voluta da Padre Werenfried van Straaten. Il fondatore aveva presieduto quattro anni fa un solenne atto di affidamento nella Basilica di San Pietro.
Intanto la sezione tedesca di ACS con sede a Monaco (Germania) il prossimo 7 maggio presenterà insieme al bilancio annuale anche le personalità che insieme al presidente Hans-Peter Röthlin e alla segretaria Atonia Willemsen saranno responsabili dell’indirizzo spirituale e della progettazione. In tale occasione il successore spirituale di P. Werenfried van Straaten, padre Joaquin Alliende, illustrerà le i principi e il metodo di lavoro di ACS.
Attualmente l’Opera “Aiuto alla Chiesa che soffre” che fu fondata nel 1947 ed è riconosciuta come associazione di diritto pontificio dalla Santa Sede, raccoglie ogni anno più di 70 milioni di dollari attraverso 16 Segretariati nazionali per rispondere a circa 9.000 richieste di aiuto da 130 paesi poveri. La sede della centrale internazionale che raccoglie e esamina le richieste di aiuto provenienti da tutto il mondo e distribuisce gli aiuti si trova a Königstein in Germania. Gli aiuti sono destinati fra l’altro alla formazione di sacerdoti, alla costruzione e la manutenzione di seminari e chiese, a traduzioni della Bibbia ed altri testi religiosi e alla produzione di programmi radiofonici con contenuti religiosi.(MS) (Agenzia Fides 30/4/2003 – 31 righe, 381 parole)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network