http://www.fides.org

Asia

2004-02-02

ASIA/INDIA - GIORNATA DELLA VITA CONSACRATA – L’ASHRAM CRISTIANO, LUOGO DI CONTEMPLAZIONE CHE VALORIZZA LA TRADIZIONE INDIANA, SEGUENDO GLI IDEALI GANDHIANI

Cochin (Agenzia Fides) – Si festeggia nella preghiera e nell’Adorazione la Giornata della Vita Consacrata nell’ashram di Kurusumala, nel distretto di Kottayam, nello stato del Kerala (India meridionale). L’ashram è un luogo di preghiera e meditazione di origine induista che è stato “adottato” da alcuni monaci di religione cristiana, oggi diffuso in India. Il monastero di Kurusumala, sito sulla cima di un monte, è centro di pellegrinaggio che accoglie quanti vogliono vivere un’esperienza di profonda preghiera e contemplazione. Comprende una cappella, alcune celle per i monaci e una biblioteca con religione filosofia, storia e cultura, e si estende su un terreno di 80 acri.
La piccola comunità di eremiti conduce una vita di ascesi mistica, in comunione con Dio e con la natura. La loro esperienza combina la fede cristiana con la tradizione indiana e gli ideali gandhiani. Nell’ashram regna il silenzio, mentre nei dintorni si vedono secolari alberi verdeggianti, rocce, fiori colorati.
La vita va avanti ritmata da preghiera, silenzio, lavoro, servizio all’uomo. Oggi la comunità – di origine benedettina, ma sotto la giurisdizione della Chiesa siro-malankarese – ha circa 20 membri, fra novizi e sacerdoti, che cercano di coltivare il dialogo con se stessi, con Dio, con il prossimo, la natura. I monaci, in accordo alla tradizione gandhiana, sono vegetariani e con il loro lavoro provvedono al loro sostentamento, ma anche ad assistere 80 famiglie residenti sulle colline circostanti, distribuendo i loro prodotti agricoli, mettendo a disposizione i pascoli.
L’ashram fu fondato al principio degli anni ‘50 dal missionario francese Jules Monchanin, a cui si unirono i benedettini Henri Le Saux e Bede Griffiths. Negli ashram è evidente il processo di inculturazione del messaggio cristiano in India. I monaci riconobbero la profondità della filosofia indiana e cercarono di integrarla con i principi evangelici.
(PA) (Agenzia Fides 2/2/2004 lines 28 words 296)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network