ASIA/TIMOR EST - L’Anno di San Paolo in una comunità molto legata all’Apostolo delle genti

mercoledì, 2 luglio 2008

Dili (Agenzia Fides) – La Chiesa di Timor Est è molto legata a San Paolo: il Seminario Maggiore di Dili è intitolato ai Santi Pietro e Paolo; esiste una parrocchia dedicata a San Paolo e una Fondazione cattolica per l’Istruzione ispirata all’Apostolo della genti: lo ricorda in un colloquio con l’Agenzia Fides il Gesuita p. Filomeno Jacob, Direttore delle Pontificie Opere Missionarie nella piccola isola del Sudest Asiatico.
“Per tutte queste ragioni la comunità ha celebrato con entusiasmo e viva partecipazione l’apertura dell’Anno Paolino e si appresta a viverlo come evento molto importante in tutti i settori della Pastorale”, sottolinea p. Jacob.
La festa di San Paolo e l’Anno a lui dedicato sono molto sentiti dai fedeli e in tutte le comunità, parrocchie, associazioni, scuole, congregazioni religiose è circolato ed è stato messo in evidenza l’annuncio dell’Anno Paolino e il programma con le iniziative e le celebrazioni previste.
Mons. Ricardo Da Silva, Vescovo di Dili, ha diffuso per l’Anno di San Paolo una lettera indirizzata a tutta la comunità cattolica e all’intera comunità civile, spiegando il senso dell’Anno Paolino e affermando che la piccola Chiesa di Timor Est vuole essere in sintonia con la Chiesa universale nel celebrare, conoscere approfondire gli scritti del “più grande missionario di tutti tempi”, come il Santo Padre Benedetto XVI ha definito San Paolo.
In occasione dell’apertura dell’Anno Paolino, la Chiesa di Timor Est ha anche festeggiato il 75° anniversario di fondazione del Seminario Maggiore, a Dili, dove ora 75 seminaristi si stanno preparando al sacerdozio.
(PA) (Agenzia Fides 2/7/2008 righe 24 parole 249)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network