ASIA/TAIWAN - Novena nelle parrocchie dedicate a San Paolo per accogliere l’Anno Paolino

martedì, 1 luglio 2008

Tai Pei (Agenzia Fides) – “Ecumenismo? Noi dobbiamo fare un passo più avanti, invece di aspettare gli altri”. E’ l’esortazione di Sua Ecc. Mons. Hong Shan Chuan, SVD, Arcivescovo di Tai Pei, durante la novena che è stata celebrata nella parrocchia dedicata a San Paolo per accogliere nel migliore dei modi l’Anno Paolino. Secondo quanto riferisce Christian Life Weekly, bollettino settimanale dell’Arcidiocesi di Tai Pei, Mons. Hong ha sottolineato l’impegno dei fedeli ad intensificare la missione dell’evangelizzazione durante l’Anno Paolino, per realizzare così il progetto che si propone di raggiungere il numero di 15 mila neo battezzati entro l'anno che celebra i 150 anni dell’evangelizzazione dell’isola. Scherzando con i fedeli, l'Arcivescovo ha detto che nella prossima festa di Cristo Re “dovremo lasciare da parte alcuni catecumeni, aspettando che il Papa venga a battezzarli di persona”. Per prepararsi all’Anno Paolino, tutte le parrocchie dedicate a San Paolo hanno celebrato la novena. Inoltre la congregazione delle Suore di Santa Teresina ha vissuto una Giornata di Spiritualità per l’apertura dell’Anno Paolino. (NZ) (Agenzia Fides 01/07/2008)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network