http://www.fides.org

Africa

2004-01-17

AFRICA/KENYA - LO SPIRITO ECUMENICO SOFFIA FORTE IN KENYA, MENTRE LE CHIESE LOCALI SI APPRESTANO A CELEBRARE LA SETTIMANA DI PREGHIERA PER L’UNITÀ DEI CRISTIANI

Nairobi (Agenzia Fides/Cisa) - Lo spirito ecumenico soffia forte in Kenya e non da oggi. Il Nairobi Ecumenical Group ha una lunga storia di incontri ecumenici e collaborazioni, specialmente tra la Cappella universitaria dell’Università Cattolica di S. Paolo e la Parrocchia Presbiteriana di S. Andrea, che organizzano insieme, due volte l’anno, una tavola rotonda ecumenica sull’attività delle Chiese cristiane presenti in città. Tra i temi trattati: i cristiani di fronte alla cultura moderna; la povertà come sfida per i cristiani; la costruzione della solidarietà cristiana a Nairobi; la politica come servizio. A gennaio, nell’ambito della Settimana di preghiera per l’Unità dei Cristiani, dal 18 al 25 gennaio, il Nairobi Ecumenical Group organizza una serie di incontri che si tengono a turno in una della due chiese.
Un altro importante gruppo ecumenico è il Mustard Seed Ecumenical Network (MUSEN) composto dalla Chiesa Greco Ortodossa, da quella Copta Ortodossa e dalla Parrocchia cattolica del Santuario della Consolata, con la collaborazione della Comunità Presbiteriana della Parrocchia di S. Andrea.
Il MUSEN festeggia il suo primo anno di vita, perché è stato fondato in occasione della Settimana di Preghiera del 2003, che si era tenuta nel Santuario della Consolata. Quest’anno il gruppo celebrerà la Settimana di Preghiera ecumenica sia presso la chiesa copta che al Santuario della Consolata.
Tra le altre organizzazioni ecumeniche vi sono il Kibera Ecumenical Encounter group, che è costituito da pastori anglicani e luterani e parroci cattolici, e il Kibera Inter-religious Forum for Peace and Development. Questi due gruppi organizzano riunioni a cadenza mensile nelle quali i sacerdoti condividono la loro esperienza pastorale e approfondiscono alcuni particolari problemi sociali alla luce di un lavoro di analisi effettuato dalla parrocchia cattolica di Cristo Re. Questi incontri si tengono a turno nelle differenti parrocchie, con uno spirito di fratellanza e di apertura.
Un’altra espressione dello spirito ecumenico in Kenya è il Ngong Road Ecumenical Encounter group che è espressione della vicinanza cristiana tra i Pastori delle 7 comunità cristiane lungo la Ngong Road.
Le Chiese cristiane collaborano anche ad alcuni importanti progetti umanitari e caritativi. Il più importante è l’Africa Refugee Programme (ARP), organizzazione ecumenica che presta assistenza ai rifugiati provenienti dal Burundi.
Il Pastoral Team dell’ospedale Kenyatta infine, assiste i malati con spirito di apertura verso tutti, senza distinzione di confessione religiosa. Gli appartenenti al Pastoral Team collaborano tra loro nel rispetto reciproco delle tradizioni delle diverse chiese. (L.M.) (Agenzia Fides 17/1/2004 righe 38 parole 422)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network