http://www.fides.org

Africa

2008-06-12

AFRICA/GIBUTI - Scontri tra militari di Gibuti e dell'Eritrea nei pressi dello strategico Stretto di Bab al-Mandeb

Gibuti (Agenzia Fides)- Negli scontri di frontiera fra Eritrea e Gibuti degli ultimi 3 giorni sono rimasti uccisi 9 soldati gibutini e 60 sono stati feriti. Non vi sono al momento informazioni su eventuali vittime da parte eritrea. Secondo fonti della stampa locale, le autorità di Gibuti avrebbero catturato un centinaio di militari eritrei.
Gli scontri sono scoppiati il 10 giugno nell'area del Monte Gabla, nota anche come Ras Doumeira, nei presso dello stretto di Bab al-Mandeb, dopo quasi due mesi di tensione tra i reparti militari dei due Paesi schierati lungo la frontiera comune. Gibuti ha accusato i militari eritrei di essere entrati nel suo territorio per costruire delle linee di difesa, un'accusa respinta dall'Eritrea.
Gibuti, il cui esercito conta 11mila uomini, ha cominciato a richiamare i soldati smobilitati e gli agenti di polizia in pensione. Asmara dispone di un esercito di 200mila uomini, molti dei quali però sono schierati alla frontiera con l'Etiopia, dove rimane alta la tensione dopo la sanguinosa guerra del 1998-2000.
Il 6 maggio in una lettera al Presidente del Consiglio di Sicurezza delle Nazione Unite, il Ministro degli Esteri di Gibuti, Mahmoud Ali Youssouf, accusava l' Eritrea di "una evidente e palese provocazione contro la sovranità dell'integrità territoriale del mio Paese". Nella missiva si esortava il Consiglio di Sicurezza " a prendere al più presto le le misure necessarie per impedire l'ennesimo conflitto, in una regione a lungo devastata dal caos, da spargimenti di sangue e da distruzioni". Il governo di Gibuti denunciava la "preparazione di fortificazioni e il dispiegamento di truppe eritree ben armate dal nostro lato del promontorio di Ras Doumeira , una catena montuosa che si affaccia sulla trafficata via navale del Mar Rosso".
Gibuti, che ospita l'unica base militare degli Stati Uniti in Africa , nella quale sono schierati circa 2mila uomini, è un Paese perno della presenza militare francese in Africa. Oltre a forze aeree e navali, Parigi dispone nel piccolo Paese africano della 13esima semi-brigata della Legione Straniera. Gibuti è infine l'unico sbocco al mare per l'Etiopia. (L.M.) (Agenzia Fides 12/672008 righe 24 parole 352)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network