http://www.fides.org

Asia

2004-01-09

ASIA/PAKISTAN - DAVANTI A UN’ASSEMBLEA DI OLTRE MILLE FRA CRISTIANI E MUSULMANI, IL PRIMO MINISTRO DEL PUNJAB ELOGIA SCUOLE E ISTITUTI SOCIALI GESTITI DALLA COMUNITÀ CRISTIANA

Lahore (Agenzia Fides) – “Ho studiato al Foreman Christian College e nessuno mi ha mai imposto di diventare cristiano. Oggi sono un buon credente musulmano”, ha detto Pervaiz Chaudhry, Primo Ministro della Provincia pakistana del Punjab (nel Pakistan Nordorientale) parlando di recente a un’assemblea di oltre mille fra cristiani e musulmani.
Come riferito da una fonte di Fides presente all’incontro, il Primo Ministro ha riconosciuto che i cristiani svolgono un ruolo prezioso nel settore dell’istruzione e ha annunciato la consegna di borse di studio per l’anno 2004 a cittadini del Punjab senza discriminazione di religione, ma su base di merito. Il Primo Ministro si è distinto anche per aver consegnato una cospicua donazione di 2,5 milioni di rupie (circa 35mila euro) a istituti cristiani che operano nel sociale, occupandosi del recupero degli emarginati, di orfani e vedove. Chaudhry ha anche sottolineato i benefici derivanti dal fatto che il governo attuale ha denazionalizzato le scuole cristiane, mentre i rappresentanti cristiani del Punjab hanno ringraziato il Primo Ministro, confermando di voler continua a lavorare per la stabilità e la prosperità della regione.
Il Primo Ministro ha lanciato un messaggio di dialogo e tolleranza fra religioni, invitando di leader musulmani a farsi promotori di pace: p. Francis Nadeem, responsabile della Commissione per il Dialogo Interreligioso dei Vescovi pakistani, ha assicurato il sostegno nel lavoro per creare armonia e pace nella società pakistana.
La atmosfera di generale armonia nei rapporti islamo-cristiani si è notata anche durante le festività natalizia: alcuni programmi radio televisivi hanno dato spazio alle iniziative natalizie del cristiani e numerosi capi musulmani e leader civili, a livello nazionale e locale, hanno inviato auguri ai Vescovi.
(PA) (Agenzia Fides 9/1/2004 lines 29 words 292)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network