http://www.fides.org

Dossier

2004-01-02

VATICANO - LA SANITÀ UN DIRITTO NEGATO A MOLTI E SFIDA PER L’EVANGELIZZAZIONE. OVUNQUE VI È UNA MISSIONE ESISTE UN PUNTO DI PRIMA ASSISTENZA SANITARIA

Città del Vaticano (Agenzia Fides)- Il dossier preparato dall’Agenzia Fides vuole offrire ai propri lettori un quadro della situazione della sanità nei Paesi di missione, dove esistono condizioni difficili, se non drammatiche.
Ed è proprio nelle terre di missione che l’opera, spesso silenziosa, della Chiesa e dei suoi missionari contribuisce a portare una nota di speranza in un mare di disperazione e di sofferenza. Dove c’è una missione esiste un punto di assistenza sanitaria, spesso l’unico in un raggio di centinaia, se non migliaia di chilometri. Quanti dispensari, ambulatori e veri e propri ospedali sono nati e continuano a operare nei posti più sperduti del mondo grazie al lavoro di missionari e volontari animati dallo spirito evangelico
La sanità è uno dei parametri fondamentali per valutare il grado di civilizzazione di una regione. Il numero di medici per abitante, il numero di ospedali presenti sul territorio, l’incidenza delle malattie infettive sulla popolazione locale…sono tanti parametri utilizzati da geografi ed economisti per valutare quanto un paese è in grado di offrire ai propri cittadini in termine di progresso sociale e di qualità della vita.
Siamo consapevoli che dietro le fredde cifre vi sono le vite di tanti, troppi, essere umani ai quali è negato il diritto alla salute; un diritto fondamentale riconosciuto dalle costituzione di molti paesi e dai diversi trattati internazionali che sanciscono i diritti dell’uomo, ma che fa fatica ad affermarsi in tutto il mondo. E una per tutte la frase di Giovanni Paolo II del 9 novembre 1990: “Le nuove frontiere aperte dal progresso della scienza e della tecnica, la cosiddetta socializzazione della medicina, la crescente interdipendenza tra i popoli collocano i problemi della sanità e della salute al centro dell’impegno per la promozione dei diritti umani, e tra questi- non c’è dubbio- fondamentali sono quelli che riguardano la tutela della vita dal suo concepimento fino al suo naturale tramonto” (9 novembre 1990 Giovanni Paolo II). (L.M.) (Agenzia Fides 2/1/2003 righe 29 parole 350)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network