http://www.fides.org

Africa

2003-12-23

AFRICA/BURKINA-FASO - NATALE APRA IL CUORE DELLE PERSONE E ALLARGHI GLI ORIZZONTI DELLA SCIENZA PER ESSERE AL SERVIZIO DELLE PERSONE: LA TESTIMONIANZA DEL CAPPELLANO DI YALGADO OUEDRAOGO


Ouagadougou (Agenzia Fides) - P. Edgard Yameogo è un sacerdote camilliano, cappellano dell’ospedale civile di Ouagadougou oltre che Direttore del Centro di pastorale sanitaria (Camillianum) del Burkina Faso. In occasione delle festività natalizie ha mandato all’Agenzia Fides una sua testimonianza in cui descrive la situazione sanitaria del suo Paese. Di seguito il testo:
“Il centro ospedaliero Yalgado Ouedraogo, del quale sono cappellano, è una struttura sanitaria che ospita 717 posti letto. E’ l’unico ospedale civile della capitale, Ouagadougou. Il personale è molto dinamico e competente e viene formato localmente, nelle università africane o in quelle europee. Yalgado si autogestisce ed è autosufficiente. In concreto, sono gli stessi malati a fornire tutti i prodotti necessari per farsi curare. Ovviamente questa situazione non tutela affatto i poveri che non possono permettersi farmaci.
Il tasso di sieropositivi, poi, è elevato, si aggira intorno al 7% della popolazione. La malaria uccide dieci volte di più dell’AIDS.
Di fronte a questa situazione sanitaria, continua Padre Yameogo, ci auguriamo che i malati di Aids e di malaria (solo per citare quelle malattie che causano il maggior numero di vittime) possano avere accesso ai farmaci per potersi curare. Sono stato cappellano in ospedali romani e non ho potuto non notare che alcuni farmaci o materiali medici lì inutilizzati sarebbero molto preziosi qui da noi. Gli antiretrovirali sono oggi per noi un lusso!
La nostra grande speranza è che queste feste di Natale aumentino la generosità della gente, incoraggino la solidarietà verso gli ammalati del Sud del mondo.
In questa occasione di festa ci auguriamo che il cuore della gente si apra e gli orizzonti scientifici si allarghino al servizio dei sofferenti”. (AP) (23/12/2003 Agenzia Fides; Righe:27 Parole:300)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network