http://www.fides.org

Europa

2003-12-11

EUROPA/ITALIA - 121 MILIONI DI BIMBI SENZA DIRITTO, E’ EMERGENZA PER LE FEMMINE: PRESENTATO DALL’UNICEF IL NUOVO RAPPORTO LA CONDIZIONE DELL’INFANZIA NEL MONDO 2004 ”BAMBINE, ISTRUZIONE E SVILUPPO”

Roma (Agenzia Fides) - 121 milioni di bambini nel mondo non frequentano la scuola: 56 milioni di maschi, e 65 milioni di femmine, si vedono negare il diritto allo studio. L’83% delle bambine che non va a scuola vive in Africa subsahariana, Asia meridionale e in Asia orientale. I dati più recenti a livello mondiale indicano che l’iscrizione e la frequenza delle bambine sono inferiori all’85% in 70 paesi. Lo afferma il rapporto dell’Unicef sulla condizione dell’infanzia nel mondo 2004, presentato oggi a Roma in contemporanea con il lancio internazionale a Ginevra e a Il Cairo. L’Africa subsahariana presenta il numero più alto di bambini in età scolare che non frequenta la scuola primaria: 41 milioni nel 1990 e 45 milioni nel 2002; in questa regione il numero di bambine che non frequentano la scuola è salito da 20 milioni nel 1990 a 24 milioni nel 2002.
Di seguito alcuni dati sui tassi netti di iscrizione/frequenza alla scuola primaria (1996-2002): Totale : 81%; Paesi industrializzati 97%; Paesi in via di sviluppo 80%; Paesi meno sviluppati 63%; Africa sub-sahariana: 59%; Asia Meridionale 74%; Medio Oriente e Nord Africa 78%; ECO/CSI e Rep. Baltiche 86%; Asia Orientale e Pacifico 92%; America latina e Carabi 94%. La percentuale dei bambini iscritti che continua a frequentare la scuola primaria (1996-2002) è suddivisa come segue: Africa sub-sahariana: 62% maschi, 57% femmine ; Asia Meridionale 77% maschi, 71% femmine; Medio Oriente e Nord Africa 81% maschi, 75% femmine; ECO/CSI e Rep. Baltiche 88% maschi, 83% femmine; Asia Orientale e Pacifico 93% maschi 92% femmine; America latina e Carabi 95% maschi, 93% femmine; Mondo 83% maschi, 79% femmine.
Per quanto riguarda l’istruzione secondaria, con l’eccezione del Bhutan, i paesi con il più basso numero di iscrizioni femminili si trovano tutti nell’Africa subsahariana; in Burkina Faso, Burundi, Ciad, Etiopia, Guinea, Niger, Somalia e in Tanzania, il tasso lordo di iscrizione è inferiore al 10%. Questa regione ha poche insegnanti donna, in alcuni paesi si scende sotto il 25%, sebbene anche qui si osservi una crescita nel numero di insegnanti; in due terzi dei paesi arabi le donne rappresentano meno della metà del corpo insegnante. Mentre in America latina/Carabi rappresentano l’80%.
Ulteriori informazioni su http://www.unicef.it/condizione_infanzia_2004.htm
(AP) (11/12/2003 Agenzia Fides; Righe:32 Parole:393)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network