http://www.fides.org

Vaticano

2003-12-04

VATICANO - MONS. EMMANUEL KARIM DELLY, NUOVO PATRIARCA DI BABILONIA DEI CALDEI, PARLA ALL’AGENZIA FIDES DEL SUO PROGRAMMA: “NELLA DIFFICILE SITUAZIONE DELL’IRAQ CHIEDIAMO PACE E SICUREZZA. IL MIO PROGRAMMA È PORTARE IL MESSAGGIO DI SPERANZA DEL VANGELO A TUTTO IL MONDO”

Città del Vaticano (Agenzia Fides) – “Il mio programma è testimoniare Cristo di fronte al mondo e portare il messaggio di speranza del Vangelo a tutto il mondo”. Con queste parole, Sua Beatitudine. Mons. Emmanuel Karim Delly, 76 anni, nuovo Patriarca di Babilonia dei Caldei, presenta in una dichiarazione rilasciata all’Agenzia Fides le linee del suo ministero. “Per questo chiedo la preghiera di tutti affinché il Signore, grazie all’intercessione della Vergine Maria, mi sostenga e mi accompagni in questo servizio”, spiega a Fides mons. Delly.
Commentando la situazione irachena, il Patriarca, leader mondiale della comunità Caldea, con sede a Baghdad, dice a Fides: “La mia preoccupazione va a tutti gli iracheni. Sono 1500 anni che noi cristiani dell’Iraq conviviamo pacificamente con i nostri fratelli musulmani. Tutti noi ci ritroviamo a vivere una condizione difficile e chiediamo pace e tranquillità. E per questo occorre subito ristabilire le condizioni di sicurezza, che sono il prerequisito per il ritorno ad una vita normale”.
“La violenza che insanguina l’Iraq – continua Mons. Delly – va condannata senza mezzi termini. Quello che sta avvenendo è contro tutti i principi religiosi e di umanità” dice il Patriarca, che aggiunge: “Vorrei rinnovare le mie condoglianze all’Italia per la perdita di così tanti carabinieri e soldati nell’attentato di Nassiriya. Prego perché il Signore conceda loro la vita eterna e il conforto alle loro famiglie”.
Mons. Delly è stato eletto ieri, 3 dicembre, a conclusione del Sinodo dei Vescovi della Chiesa Caldea, convocato in Vaticano dall’1 al 3 dicembre, a cui partecipavano 22 Vescovi Caldei provenienti dall’Iraq ma anche dai diversi luoghi del mondo in cui è presente la Chiesa Caldea, che ha formato comunità della diaspora in Medio Oriente, Europa, Stati Uniti, Australia. Sull’elezione del nuovo Patriarca Mons. Pihilip Najim, Procuratore Caldeo presso la Santa Sede ha commentato all’Agenzia Fides “E’ un uomo di grande esperienza che ha lavorato per 40 anni nel servizio pastorale a Baghdad. Mons, Delly è stato eletto con una larga maggioranza. I Vescovi sono molto soddisfatti: hanno ritenuto che egli sia l’uomo giusto per guidare la Chiesa Caldea verso un futuro migliore, in questo momento delicato per l’Iraq”.
Il nuovo eletto, finora Vescovo ausiliare emerito del Patriarcato con sede a Baghdad, succede a Sua beatitudine Mar Raphael Bidawid I, l’ultimo Patriarca Caldeo, morto il 7 luglio scorso in Libano, dopo una lunga malattia.
S.E. Mons. Emmanuel Karim Delly è nato il 6 ottobre 1927 a Telkaif, nel nord Iraq. Il 21 dicembre del 1952 è stato ordinato sacerdote e il 7 dicembre 1962, a soli 35 anni, è stato nominato Vescovo Ausiliare di Babilonia dei Caldei, mentre la sua Ordinazione episcopale è del 19 aprile 1963. E’ stato Ausiliario Patriarcale con i Patriarchi Paul II Chiekho (1958-1989) e con Raphael I Bidawid (1989- 2003).
Dopo oltre 30 anni di servizio pastorale a Baghdad, circa un anno fa, il 24 ottobre del 2002, all’età di 75 anni, Mons. Delly ha lasciato l’incarico, restando Vescovo ausiliare emerito, ma nell’ultimo anno ha continuato a svolgere ininterrottamente la sua attività pastorale, a servizio della popolazione irachena, soprattutto nei momenti difficili della guerra.
I cristiani in Iraq sono in tutto circa 800.000, pari a circa il 3 % della popolazione. I cattolici Caldei ne costituiscono la larga maggioranza, oltre il 70%, con circa 500-600mila fedeli. A Baghdad c'è la sede del Patriarcato e la comunità Caldea più numerosa, con oltre 350mila fedeli. La Chiesa Caldea si dedica soprattutto alla catechesi, all'educazione e all’assistenza di numerose famiglie povere, cristiane e musulmane. Nel mondo i cattolici Caldei sono in totale circa un milione.
(LM-PA) (Agenzia Fides 4/12/2003 lines 40 words 382)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network