http://www.fides.org

Europa

2003-11-29

EUROPA/ITALIA - GIORNATA CONTRO LA PENA DI MORTE IL 30 NOVEMBRE: 111 CITTÀ IN TUTTO IL MONDO ILLUMINANO I LORO MONUMENTI PER RIAFFERMARE LA CULTURA DELLA VITA

Roma (Agenzia Fides) – “E’ un grande movimento di sensibilizzazione contro la pena di morte: questo sostegno internazionale ci aiuta a continuare il nostro lavoro. Essere a Roma per questa Giornata ci infonde coraggio e speranza”. Lo ha detto in un colloquio con l’Agenzia Fides l’americano David Atwood, Direttore della Texas Coalition Against the Death Penalty, a Roma per partecipare alla manifestazione “No justice without life - Città per la vita, città contro la pena di morte”, organizzata domani, 30 novembre, dalla Comunità di Sant’Egidio e sostenuta dalle principali associazioni internazionali per i diritti umani, raccolte all'interno della World Coalition Against the Death Penalty.
Nella Giornata del 30 novembre 111 città in tutto il mondo, fra le quali Roma, Bruxelles, Barcellona, Buenos Aires, Vienna, Parigi, Stoccolma, Santiago del Cile, illuminano i loro monumenti simbolo per dichiarare il “No” alla pena di morte. “La luce che vedremo al Colosseo e nelle piazze di molte altre città del mondo – spiega Atwood a Fides – sarà un grande segno di speranza. Sempre più uomini acquisiscono la consapevolezza che è possibile vivere in una società giusta, anche senza la pena capitale. E' quello che vogliamo dire al nostro paese, gli Stati Uniti: la pena di morte non è necessaria, non è uno strumento buono, nega la cultura della vita”.
La campagna contro la pena di morte va avanti a livello internazionale: “Chiediamo una risoluzione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite contro la pena di morte, come ha già fatto la Commissione Onu per i Diritti Umani. Eventi come questa Giornata possono aiutare il processo di coscientizzazione a livello mondiale e di lobbying internazionale”.
L’appello per una moratoria universale delle esecuzioni, lanciato dalla Comunità di Sant’Egidio ha raggiunto quasi 5 milioni di firme. Recentemente la moratoria è stata accettata in Cile, Serbia-Montenegro e Armenia. Negli Stati Uniti si è registrata una flessione delle esecuzioni. In Cina, invece, nell’ultimo anno, le esecuzioni capitali sono aumentate sensibilmente.
La Giornata Mondiale Città per la Vita- Città contro la Pena di Morte è stata celebrata la prima volta il 30 novembre 2002, nell’anniversario della prima abolizione della pena di morte dall’ordinamento di uno stato europeo, il Granducato di Toscana, nel 1786. (PA) (Agenzia Fides 29/11/2003 lines 36 words 387)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network