http://www.fides.org

Asia

2003-11-11

ASIA/INDIA - LA CHIESA INDIANA CELEBRA IL 16 NOVEMBRE LA GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI: I COMUNICATORI SIANO AGENTI DI GIUSTIZIA, PACE, LIBERTÀ, AMORE

New Delhi (Agenzia Fides) – La Chiesa indiana celebra domenica 16 novembre la Giornata Mondiale delle Comunicazioni. Partendo dal tema proposto dal Santo Padre “La Comunicazione dei media al servizio dell’autentica pace alla luce della Pacem in terris”, le comunità cattoliche in tutta la nazione hanno organizzato incontri di formazione, liturgie e seminari per riflettere sulle tematiche della comunicazione e della pace nell’odierno contesto indiano.
In una riflessione inviata all’Agenzia Fides per l’occasione, il salesiano p. Darryl D'Souza, Direttore del Don Bosco Information Service Bombay afferma che, di fronte alla crescente violenza che si registra nel mondo “tutti gli operatori e consumatori dei mass media devono promuovere l’autentica pace attraverso giustizia, verità, libertà e amore”, i quattro pilastri della pace indicati dal Pacem in terris.
“I comunicatori – sottolinea p. D’Souza – sono chiamati a garantire libero accesso all’informazione e a servire il ben comune, secondo gli imperativi morali della loro coscienza e assicurando a tutti le informazioni di cui hanno bisogno”.
Ribadendo il pericolo che esiste in India sul radicalizzarsi dello scontro fra diversi gruppi etnici e religiosi, il messaggio afferma che “i mezzi di comunicazione non dovrebbero incitare all’odio ma contribuire alla pace, abbattendo le barriere di fede, tracciando la strada per la riconciliazione, il perdono e il rispetto reciproco”.
In un colloquio con Fides, mons. Bosco Penha, Vescovo ausiliare di Bombay, ha detto all’Agenzia Fides che “in un mondo caratterizzato da egoismo, manipolazione e violenza, in cui la comunicazione è spesso utilizzata per promuovere valori distorti, urge qualità della comunicazione”. Il Vescovo ha sottolineato quanto in questo settore si sia necessari e importante l’apporto dei laici: “La Chiesa dovrebbe concentrare gli sforzi per la formazione nel campo della comunicazione più sul laicato che sui religiosi”, ha detto, salutando con gioia la nascita dell’Associazione dei Cooperatori Paolini in India, laici che lavorano a fianco dei religiosi Paolini nell’apostolato tramite i mass-media.
(PA)(Agenzia Fides 11/11/2003 lines 33 words 323)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network