http://www.fides.org

America

2003-11-07

AMERICA/ECUADOR - VERSO IL SECONDO CONGRESSO MISSIONARIO AMERICANO (CAM 2) –L’INTENSA ATTIVITA’ DI PREPARAZIONE A LIVELLO DIOCESANO E NAZIONALE E’ CULMINATA CON L’INVIO “AD GENTES” DI UN GIOVANE MISSIONARIO COMBONIANO

Quito (Agenzia Fides) – “Voi siete i rappresentanti delle Chiese Particolari e siete i nuovi araldi della vita della nostra Chiesa in Ecuador” ha detto p. Timoteo Lehane SVD, Direttore Nazionale delle Pontificie Opere Missionarie dell’Ecuador, all’apertura del “PRE-CAM NAZIONALE” che si è svolto dal 28 al 31 ottobre scorso. In una nota fatta pervenire all’Agenzia Fides, p.Timoteo ripercorre il lavoro di animazione organizzato congiuntamente dalle Pontificie Opere Missionarie e dal Dipartimento delle Missioni della Conferenza Episcopale dell’Ecuador (CEMINA), in preparazione al grande appuntamento missionario di Città del Guatemala (CAM 2).
Per iniziare il lavoro di animazione – scrive p. Timoteo – “abbiamo stampato 1000 esemplari dello Strumento di lavoro del CAM 2 e 2000 poster promozionali del Congresso. Questo materiale è stato distribuito nelle 23 circoscrizioni ecclesiastiche, tramite i Direttori diocesani delle POM e le équipes missionarie diocesane”. Durante il cammino di preparazione sono stati realizzati vari programmi trasmessi dalle radio locali. Il programma settimanale “La tua vita è missione” della durata di un’ora, è stato trasmesso dalla Radio Cattolica nazionale. Si è anche celebrato “L’Anno Missionario Giovanile” con lo slogan “Giovane la tua vita è missione!”.
A livello diocesano, ognuno dei Direttori diocesani delle POM, dopo aver studiato e riflettuto sullo Strumento di Lavoro, ha realizzato un “PRE-CAM DIOCESANO”: complessivamente ne sono stati svolti 10. Le conclusioni emerse in questi incontri diocesani sono state in seguito presentate al “PRE-CAM NAZIONALE”, tenutosi dal 28 al 31 ottobre con la partecipazione di 60 delegati provenienti da tutto il Paese.
Obiettivo del “PRE-CAM NAZIONALE” è stato “preparare in modo adeguato la partecipazione della Delegazione dell’Ecuador al CAM 2. A tal fine l’incontro si è incentrato sullo studio dello Strumento di Lavoro. Poi i partecipanti si sono radunati in gruppi di lavoro per preparare il contributo della Chiesa dell’Ecuador al Congresso Missionario Americano (CAM 2)”.
La Delegazione ecuadoriana che parteciperà al CAM 2 è composta da 86 delegati. La Delegazione sarà presieduta dal Card. Antonio Gonzàlez Zumàrraga, Arcivescovo emerito di Quito; Mons. Pedro Gabrielli, Presidente del Dipartimento delle Missioni della Conferenza Episcopale Ecuadoregna; da sacerdoti, religiose, religiosi, laici, da una famiglia missionaria (padre, mamma e due figlie) e sei bambine dell’Infanzia Missionaria.
P. Timoteo Lehane dichiara a Fides che esistono “segni di un nuovo risveglio missionario che incomincia ad essere una nuova realtà eclesiale nel Paese. Infatti i missionari ad gentes dell’ Ecuador sono circa 250 e stanno lavorando in diverse parti del mondo. Ad esempio 4 in Papua Nuovo Guinea (Oceania), 2 in Corea del Sud (Asia), molti in Africa, Europa e America Latina.” “Molti giovani e comunità religiose esprimono il loro desiderio di promuovere e partecipare alla missione ad gentes” ha aggiunto il Direttore Nazionale delle POM dell’Ecuador. Il “PRE-CAM NAZIONALE” si è concluso con una solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal Nunzio Apostolico Mons. Paul Lebeaupin, e l’invio missionario di p. Félix Cabascango, comboniano, che andrà in missione ad gentes in Ciad. (R.Z.) (Agenzia Fides 7/11/2003 – Righe 37; Parole 479).

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network