VATICANO - NELLA RIUNIONE DEL SANTO SINODO CALDEO CONVOCATO DAL SANTO PADRE IL 2-3 DICEMBRE, VERRA' ELETTO IL NUOVO PATRIARCA DI BABILONIA DEI CALDEI

mercoledì, 29 ottobre 2003

Città del Vaticano (Agenzia Fides) – Il Santo Padre Giovanni Paolo II ha convocato per i giorni 2-3 dicembre 2003 in Vaticano il Sinodo dei Vescovi della Chiesa Caldea per l’elezione del Patriarca di Babilonia dei Caldei. Il provvedimento è stato preso in considerazione del can. 72 § 2 del Codice dei Canoni delle Chiese Orientali.
Attualmente Amministratore apostolico del Patriarcato di Babilonia dei Caldei a Baghdad è Mons. Shlemon Warduni. Il Santo Sinodo della Chiesa Caldea si è riunito alla fine dell’agosto scorso ma non ha prodotto l’elezione del nuovo Patriarca.
Dopo la morte del Patriarca di Babilonia dei Caldei, Sua Beatitudine Raphael I Bidawid, spentosi il 7 luglio a Beirut, il ministero pastorale è svolto da due vescovi ausiliari, S.E. Mons. Emmanuel-Karim Delly e S.E. Andraos Abouna.
I cristiani in Iraq sono in tutto circa 800.000, pari a circa il 3 % della popolazione, suddivisi in cattolici e ortodossi. I cattolici Caldei ne costituiscono la larga maggioranza, oltre il 70%, con circa 500-600mila fedeli. A Baghdad c'è la sede del Patriarcato e la comunità caldea più numerosa, con oltre 350mila fedeli.
La Chiesa Caldea si dedica soprattutto alla catechesi, all'educazione e all’assistenza di numerose famiglie povere, cristiane e musulmane. Nella liturgia caldea la lingua ufficiale è l'aramaico, ma poichè i fedeli parlano correntemente l’arabo, la celebrazione della Santa Messa è bilingue. Esistono comunità caldee della diaspora in America, Europa, Oceania. Nel 2000 è stata istituita a Roma la Procura della Chiesa Caldea presso la Santa Sede. Nel mondo i cattolici Caldei sono in totale circa un milione.
(PA) (Agenzia Fides 29/10/2003 Lines: 27 Words: 321)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network