AMERICA/BRASILE - V Conferenza Generale di Aparecida - La lettura di un Messaggio ai popoli latinoamericani ed una Eucaristia di ringraziamento concludono 20 giorni di intensa riflessione

giovedì, 31 maggio 2007

Aparecida (Agenzia Fides) - Con la lettura di un Messaggio ai popoli latinoamericani ed una solenne Eucaristia di rendimento di grazie per i frutti di questa Assemblea, si conclude oggi, 31 maggio, la V conferenza Generale dell'Episcopato Latinoamericano e dei Caraibico, inaugurata da Sua Santità Benedetto XVI il 13 maggio. Sono stati quasi 20 giorni di intensa riflessione nei quali è stata analizzata la realtà della Chiesa in America Latina, dal punto di vista sociopolitico, economico e culturale, e sono state formulate le risposte che le diverse strutture ecclesiali devono dare alle domande dei loro membri e della società in generale.
Le sessioni di lavoro della V Conferenza si sono concluse nel pomeriggio del 30 maggio nel Santuario di Nostra Signora Aparecida, con l'approvazione del "Documento Finale". Oggi, giovedì 31 maggio, ha luogo la cerimonia di chiusura nella Sala delle sessioni, alle ore 8,45 della mattina (ora brasiliana), durante la quale sarà reso noto il "Messaggio" dell'Assemblea ai popoli latinoamericani. Secondo quanto ha anticipato Mons. Jorge Jiménez Carbajal, Arcivescovo di Cartagena (Colombia), questo Messaggio sarà indirizzato a tutti i membri della Chiesa e agli uomini e donne del continente che desiderano contribuire alla costruzione di una America Latina più giusta, umana e solidale. Quindi alle 11 sarà celebrerà la Solenne Eucaristia nel Santuario di Nostra Signora Aparecida, presieduta dal Cardinale Francisco Javier Errázuriz, Arcivescovo di Santiago del Cile e Presidente del Consiglio Episcopale Latinoamericano (CELAM).
Nell'ultima conferenza stampa tenuta ieri ad Aparecida, il Card. Errázuriz Ossa, uno dei tre Presidenti della V Conferenza, ha spiegato che fin dal primo momento i Vescovi hanno dato vita ad un'atmosfera di preghiera, di incontro con Gesù Cristo e di comunione fraterna. I Vescovi desideravano anche consegnare un Messaggio ed una parola di orientamento per la Chiesa dell'America Latina. Perciò il punto di partenza è formare ed essere discepoli di Gesù Cristo, cammino verso la conversione, la comunione e la solidarietà. "Abbiamo approfondito come aiutare le persone a trovarsi con Gesù Cristo vivo, affinché le nostre comunità si trasformino in scuole di discepolato”.
Il Cardinale Óscar Andrés Rodríguez Madariaga, Arcivescovo di Tegucigalpa (Honduras), ha sottolineato la felice coincidenza di aver celebrato la V Conferenza durante la Pentecoste, perché "nessuno meglio dello Spirito Santo, datore di vita, ci ha potuto dare la luce necessaria per orientare i nostri lavori", e anche il fatto che la riunione continentale abbia avuto luogo nel Santuario di Aparecida, che ha costituito come "una fornace ardente di amore per Dio", come i discepoli riuniti con Maria a Pentecoste.
Il Cardinale Cláudio Hummes, Prefetto della Congregazione per il Clero, ha parlato sul tema della Missione, trattato a fondo in questa V Conferenza. Per la Missione nel Continente tutte le Chiese locali devono organizzarsi: "sarà una missione verso i cattolici, in maniera centrale verso i battezzati che non partecipano alla vita della Chiesa", inoltre la missione dovrà rispondere alle necessità spirituali e materiali delle persone e delle comunità. Sempre riguardo alla Missione, si è proposto che il CELAM elabori un Progetto di Missione, da inviare alle Conferenze Episcopali di ogni paese perché si adatti alle realtà concrete. La missione dovrà fortificare parrocchie e comunità, dove le persone si sentano accolte, in maniera particolare i più lontani come i poveri, gli esclusi e gli emarginati. La missione non deve essere intesa come proselitismo, bensì come una forma di amore al prossimo, di stima per le culture, di arricchimento mutuo e di risposta alle necessità spirituali delle persone. Sebbene questa Grande Missione sia stata già approvata, i dettagli saranno discussi nella riunione delle Presidenze episcopali del CELAM prevista nel mese di luglio a L'Avana (Cuba). (RG) (Agenzia Fides 31/5/2007; righe 33, parole 484)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network