VATICANO - Il Mese di Maria - «Qué Soy Era Immaculada Councepciou»: le 18 Apparizioni della Santa Vergine a Lourdes nel 1858 (8)

giovedì, 10 maggio 2007

Città del Vaticano (Agenzia Fides) - Mercoledì 24 febbraio 1858: Penitenza, 8ª Apparizione. “La veggente, ci dice M. Estrade, poco tempo dopo essere entrata in estasi, si era messa ad ascoltare da parte della roccia, poi, come qualcuno che apprende di una dolorosa notizia, aveva lasciato cadere le braccia, e abbondanti lacrime avevano cominciato a colarle sulle guance. In un atteggiamento di umiltà, si era inerpicata in ginocchio sul pendio che precedeva la nicchia incollando ad ogni passo le labbra a terra. In base alle testimonianze, bisogna concludere che la Signora si è mostrata dapprima sulla rosa canina, come al solito, e dopo è scomparsa, che la veggente l’ha cercata “sotto la volta della Grotta” e che poi l’ha ritrovata. È allora che si rigira verso la folla di 400-500 persone. Il suo viso è in lacrime. Con la voce strozzata dai singhiozzi, Bernadetta deve riferire alla folla il messaggio dell’Immacolata: «Penitenza, penitenza, penitenza!».” (J.M.) (Agenzia Fides 10/5/2007, righe 11, parole 161)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network