VATICANO - IL MESE DI MARIA - «QUÉ SOY ERA IMMACULADA COUNCEPCIOU» Le 18 Apparizioni della Santa Vergine a Lourdes nel 1858 (4)

sabato, 5 maggio 2007

Roma (Agenzia Fides) - VENERDÌ 19 FEBBRAIO 1858: 4ª APPARIZIONE BREVE E SILENZIOSA

Dopo la messa, verso le 7.00, vediamo Bernadetta, sua madre, sua zia Bernarda Castérot, la signora Millet ed alcune altre donne alla Grotta. Bernadetta fa il suo bel segno della croce, che ha visto fare alla Signora, e recita il Rosario. I testimoni la vedono dal terzo Ave “felicissima”, per circa mezz’ora. Ammirano le “ondate di gioia” che le attraversano il volto, “i sorrisi che le illuminano il viso”. La madre, vedendo la figlia trasfigurata, strilla: «Oh! Mio Dio, ti scongiuro, non me la portare via». «Oh! Com’è bella!» si sente dire. E cosa ha detto Maria? Sembra essere così poco, eppure è importante nella formazione di un’anima. «Mi ha ringraziata di essere venuta. Mi ha detto che più tardi avrà delle rivelazioni da farmi». Bernadetta rivelerà questo: «Mentre stavo pregando, delle voci mi hanno chiamata, avrei detto mille persone in collera. È stato orribile. La voce più forte a gridato - Salvati! Salvati! - Ma la Signora ha guardata verso il Gave aggrottando le sopracciglia e le voci sono svanite».

Bernadetta viene alla Grotta con un cero benedetto acceso. È da questo gesto, ripreso in seguito da milioni di pellegrini, che è nato il costume di portare delle candele e di accenderle davanti alla Grotta. (J.M.)
(Agenzia Fides, 5 Maggio 2007)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network