VATICANO - Cammino di preghiera per la Quaresima - “Stabat Mater”

giovedì, 22 febbraio 2007

Città del Vaticano (Agenzia Fides) - Lo “Stabat Mater” (dal latino per “Stava la madre”) è un inno - più precisamente una sequenza - cattolica del XIII secolo attribuito a Jacopone da Todi (sec. XIII) anche se la questione é controversa. Tale preghiera, che inizia con le parole “Stabat Mater dolorosa” (“Stava la Madre soffrendo”) medita sulle sofferenze di Maria, madre di Gesù, durante la crocifissione e la Passione di Cristo.
È importante notare che, anche se il testo è in latino, la struttura ritmica è già quella italiana: non si hanno sillabe lunghe e corte, ma una serie di ottonari rimati AABCCB, con alcune rime interne. E' recitata in maniera facoltativa durante la Messa dell'Addolorata (15 settembre) e le sue parti formano gli inni latini della stessa festa. Prima della Riforma liturgica era utilizzata nell'ufficio del Venerdì della settimana di Passione (Madonna dei sette dolori - venerdì precedente la Domenica delle Palme). Ma è popolarissima soprattutto perché accompagna il rito della Via Crucis, una strofa per ogni stazione, e la processione del Venerdì Santo. Un canto molto amato dai fedeli, non meno che da intere generazioni di musicisti colti (si pensi solo a Scarlatti, Pergolesi, Rossellini ). (J.M.) (Agenzia Fides 22/2/2007; righe 14, parole 205)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network