http://www.fides.org

Africa

2003-10-07

AFRICA - SPEZZARE IL COLONIALISMO DELLE COMUNICAZIONI: UNA RETE SATELLITARE AFRICANA PER L’AFRICA, PERMETTERÀ DI RISPARMIARE RISORSE A FAVORE DI NUOVI PROGETTI DI SVILUPPO

Roma (Agenzia Fides)- Finalmente anche l’Africa avrà il suo sistema di comunicazione satellitare. Nel corso del 32esimo Consiglio di amministrazione dell’Organizzazione Regionale Africana per le Comunicazioni satellitari (RASCOM) è stato presentato lo studio di fattibilità per la costituzione di una rete integrata di trasmissioni via satellite. RASCOM è un’associazione intergovernativa, fondata nel 1992, incaricata di sviluppare le infrastrutture di telecomunicazione africane.
Con l’approvazione del progetto di fattibilità, si passa ora alla fase esecutiva, affidata ad un’apposita società, RASCOM-BOT, un joint venture tra aziende africane ed europee. Questa società è incaricata di gestire il finanziamento del progetto, la progettazione e costruzione dei satelliti e i relativi sistemi di controllo, il loro lancio e messa in orbita, e lo sviluppo dei terminali terrestri.
RASCOM offrirà servizi di trasmissioni dati, direct TV, fax, accesso Internet, banda larga per operatori professionali e reti private estesi all’Africa e all’Europa meridionale. La realizzazione del programma porterà nei prossimi anni dei vantaggi agli abitanti del continente, grazie alla riduzione dei costi. Attualmente infatti, i paesi africani per comunicare tra loro si servono di satelliti europei, asiatici e americani. Il collegamento satellitare diretto tra gli stati africani permetterà all’intero continente di ridurre la spesa per le comunicazioni di diversi miliardi di franchi CFA, che finora vanno ad operatori stranieri. Si spezza così un altro dei vecchi retaggi coloniali, quello delle telecomunicazioni.
(L.M.) (Agenzia Fides 7/10/2003 righe 23 parole 254)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network