http://www.fides.org

Asia

2003-10-02

ASIA/COREA DEL SUD - “LA NOSTRA MISSIONE È L’EVANGELIZZAZIONE, UN COMPITO NON SOLO PER SACERDOTI E RELIGIOSI, MA ANCHE PER I GIOVANI!” PROCLAMA IL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE BIBLICA COREANA IN OCCASIONE DEL MESE MISSIONARIO

Seul (Agenzia Fides) – “Occorre mettere la Parola di Dio al centro della missione della Chiesa e rendere i giovani protagonisti della missione”, ha detto all’Agenzia Fides P. Joseph Kyeong Kap-ryong, in occasione del mese missionario, Ottobre 2003, appena cominciato. Il p. Kap-ryong che è Presidente della Commissione Biblica della Conferenza Episcopale di Corea, ha sottolineato che “questo è il mese dell’evangelizzazione” e ha invitato i fedeli, specialmente i laici e i giovai, a prendere parte attiva anella missione della Chiesa, senza paure ma con la consapevolezza di essere messaggeri di Dio.
“La missione non è un compito riservato a sacerdoti e religiosi ma appartiene a tutto il popolo di Dio. Gesù Cristo è l’esempio della missione per ogni cristiano. La comunione e l’amore di Dio nella Trinità sono sorgente della forza per la missione. La misericordia e l’amore di Dio incarnato in Gesù Cristo ne costituiscono il fondamento”.
P. Kap-ryong ha insistito sul ruolo di tutti i fedeli per la missione della Chiesa, dicendo: “I cristiani devono impegnarsi sempre a vivere il Vangelo della carità per offrire una testimonianza reale dell’amore e della presenza di Dio nel mondo di oggi. Tantopiù in questo mese missionario, occorre promuovere iniziative speciali di evangelizzazione a tutti i livelli: parrocchie, diocesi, movimenti, associazioni”.
(PA) (Agenzia Fides 2/10/2003 lines 27 words 252)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network