http://www.fides.org

Asia

2003-09-26

ASIA/KAZAKHSTAN - CONCLUSI I LAVORI DELL’INCONTRO INTERRELIGIOSO DI ASTANA: ESTREMISMO, TERRORISMO E ALTRE FORME DI VIOLENZA IN NOME DELLA RELIGIONE NON HANNO NULLA A CHE VEDERE CON UNA AUTENTICA COMPRENSIONE DELLA RELIGIONE, MA SONO UNA MINACCIA ALLA VITA UMANA

Astana (Agenzia Fides) – “La promozione dei valori della tolleranza, della verità, della giustizia e dell’amore, devono essere lo scopo di qualsiasi insegnamento religioso. L’estremismo, il terrorismo e altre forme di violenza in nome della religione non hanno nulla a che vedere con una autentica comprensione della religione, ma sono una minaccia alla vita umana e quindi devono essere rigettate.” Sono due delle dichiarazioni finali dell’Incontro inter-religioso svoltasi ad Astana, in Kazakhstan, il 24 e 25 settembre, a cui ha preso parte una Delegazione della Santa Sede presieduta dal card. Jozef Tomko.
Nel testo i partecipanti ribadiscono tra l’altro che “il dialogo interreligioso è uno dei più importanti strumenti per garantire pace e armonia tra popoli e nazioni”, e condannano l’uso scorretto delle differenze tra le religioni per perseguire obiettivi deleteri e violenti. Sono inoltre consapevoli che sta declinando il rispetto per la sacralità della vita umana e per la dignità di ogni persona; mentre povertà, fame, analfabetismo, immoralità, mancanza di accesso all’acqua e ad alle cure sanitarie costituiscono serie sfide alla stabilità mondiale. Spesso inoltre si ricorre all’oppressione ed alla violenza per risolvere le controversie.
“Siamo pronti a fare ogni sforzo per non consentire che le differenze religiose siano usate come strumento di odio e discordia” dichiarano i partecipanti, che sottolineano la necessità di “continuare il dialogo costruttivo tra i rappresentanti delle religioni mondiali”. Per questo hanno deciso che sia organizzato un Congresso almeno ogni tre anni, con il nome di “The Congress of leaders of world and traditional religions”. Dal momento che il Kazakhstan è stato il promotore dell’iniziativa, è stato affidato a questo Paese il compito di organizzare un Segretariato. Il secondo Congresso si terrà anch’esso ad Astana. (S.L.) (Agenzia Fides 26/9/2003 – Righe 21; Parole 280)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network