EUROPA/ITALIA - Giornata Missionaria Mondiale: i Servi di Maria da quasi 8 secoli presenti nelle zone del mondo segnate da povertà, analfabetismo, malattie endemiche e disordini sociali, per annunciare l’amore di Cristo

sabato, 21 ottobre 2006

Roma (Agenzia Fides) - L'Ordine dei Servi di Maria sfiora gli 800 anni di vita. Ebbe origine infatti nel 1233, a Firenze, per iniziativa di sette laici fiorentini, mercanti di professione. I Servi di Maria sono infatti l'unico istituto religioso maschile sorto nella Chiesa ad essere stato fondato da un gruppo, i sette Santi Fondatori. Fino alla prima metà del 1800, i Servi di Maria conobbero un crescente sviluppo, attraverso alterne fasi, soltanto in Italia e in Europa. Dopo le guerre napoleoniche si aprirono fondazioni all'estero: in Belgio, in Inghilterra, in Canada, negli Stati Uniti d'America e successivamente in America Latina e in Australia. Le vocazioni non mancarono e l'Ordine conobbe una nuova fioritura che si allargò anche ad istituti ed organismi che ne condividevano la spiritualità, riuniti nella Famiglia Servitana.
Dopo il Concilio Vaticano II nuove fondazioni avvennero in India, nelle Filippine, in Mozambico e, in anni più recenti, in Uganda e in Albania. Quasi ovunque, accanto ai Servi di Maria, operano anche suore di Congregazioni religiose aggregate all'Ordine e fraternità secolari. Nei Santuari dedicati alla Madre del Signore, i Servi di Maria accolgono e assistono spiritualmente i pellegrini, nelle Parrocchie sostengono il cammino dei credenti per costruire comunità cristiane solide, nelle Missioni e ovunque le condizioni sociali lo richiedano, tentano di rendere presente e credibile l'annuncio di giustizia e d'amore del Vangelo. Alcuni di loro sono presenti nel mondo della cultura, dell'assistenza ai malati, vicino ai poveri o in altre situazioni che richiedono l’annuncio dell’amore di Cristo.
Attualmente operano in Italia, Argentina, Uruguay, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Messico, Filippine, India, Birmania (Myanmar), Mozambico, Swaziland, Sud Africa, Uganda, ex Zaire, Repubblica Ceca, Ungheria, Australia, Austria, Belgio, Canada, Francia, Germania, Inghilterra, Irlanda, Spagna, Stati Uniti. L'impegno nelle nuove fondazioni, oltre ad aver accentuato il carattere internazionale dell'Ordine, ha visto una rifioritura vocazionale. Tuttavia le nuove fondazioni presenti in aree del mondo segnate da povertà, analfabetismo, malattie endemiche, disordini sociali, richiedono uno sforzo di cooperazione che sarebbe insostenibile senza l'aiuto di tutti.
Alcuni dei progetti dei Servi di Maria in corso: “Adottiamo un Giovane” (Aysén - Cile); il Centro per ragazzi/e abbandonati (Malloco/Santiago - Cile); Hogar del Ninos (Puerto Aysen - Cile); Mensa del Povero per 300 bambini (Oruro - Bolivia); Asilo e Scuole (Matola, Xai-Xai, Nampula- Mozambico); Formazione dei Giovani Missionari (Kisoga - Uganda). Domenica 22 ottobre a Milano, in occasione della Giornata Missionaria Mondiale e della festa del beato Giovannangelo Porro, verrà allestito uno stand informativo sulle missioni dei Servi di Maria (davanti al convento di S. Carlo in Corso Matteotti). Per ulteriori informazioni: Segretariato Missioni Servi di Maria, via Cialdini 2 - 36100 Vicenza. Telefono (+39) 0444.543470, fax (+39) 0444.524976 e-mail pvosm@libero.it corradi@monteberico.it. (S.L.) (Agenzia Fides 21/10/2006, righe 35, parole 444)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network