http://www.fides.org

Europa

2003-09-23

EUROPA/ITALIA - LA FELICITÀ, L’OPERATORE (L’UOMO), LA CURA, IL DEBOLE, ELEMENTI FONDAMENTALI DELL’AZIONE PASTORALE AL CONVEGNO NAZIONALE A.I.PA.S. (ASSOCIAZIONE ITALIANA DI PASTORALE SANITARIA)

Roma (Agenzia Fides) - Si svolgerà a Collevalenza dal 6 al 10 ottobre 2003 il convegno annuale dell’A.I.PA.S. (Associazione Italiana di Pastorale Sanitaria) dal tema “Felice l’uomo che ha cura del debole. La gioia del dono”. Il convegno “gioca” su quattro elementi che costituiscono i fondamenti dell’azione pastorale: la felicità, l’operatore (l’uomo), la cura, il debole.
Le prospettive saranno analizzate attraverso quattro direttrici segnate da altrettanti relatori. Inizia la giornalista di Famiglia Cristiana, Franca Zambonini, con un tema di carattere culturale in cui evidenzia l’universale desiderio di felicità negli ambenti di vita che ha conosciuto. Segue una relazione di carattere psicologico (“Felicità e maturità umana”) con il Prof. Eugenio Fizzotti, Preside della facoltà di Psicologia presso l’Università Salesiana di Roma. Il terzo giorno si passa alla prospettiva biblica con Mons. Bruno Maggioni e don Sergio Carrarini. Infine la dimensione spirituale con il carmelitano Jesus Castellano Cervera (“La spiritualità della gioia”) noto docente di spiritualità.
Sono previsti, inoltre, incontri con mons. Sergio Pintor, Direttore dell’Ufficio Nazionale per la Pastorale Sanitaria della Conferenza Episcopale Italiana; i responsabili nazionali della pastorale della salute e con i vescovi attenti a questa azione ecclesiale, tra i quali il Vescovo di Orvieto-Todi, mons. Decio Lucio Grandoni, e quello di Gubbio, mons. Pietro Bottaccioli.
“La ricerca della felicità – spiegano i promotori - appassiona l’uomo di sempre. Chi vive a contatto con la sofferenza e il dolore può rischiare di ritenere questa prospettiva fuori dalla sua portata, ma è proprio dove l’uomo sperimenta il limite delle sue risorse che si sviluppa il desiderio della felicità, che assume le forme della serenità, della tranquillità, della salute. Coniugare dolore e felicità è la sfida a cui sono chiamati coloro che lavorano e vivono con gli ammalati”.
L’immagine ufficiale del convegno porta la foto di Madre Teresa di Calcutta, a pochi giorni dalla sua beatificazione, prevista per il 19 ottobre. La suora dei poveri è un simbolo di chi ha trovato la felicità nella cura dei più deboli, che è proprio il senso che questo convegno vuole ricercare. (AP) (23/9/2003 Agenzia Fides; Righe:29 Parole:359)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network