VATICANO - Le preghiere del cristiano in tutte le lingue: il Padre nostro, l’Ave Maria ed il Gloria in turkmeno, nel 9° anniversario della fondazione della Missione del Turkmenistan

venerdì, 29 settembre 2006

Città del Vaticano (Agenzia Fides) - Per contribuire alla Nuova Evangelizzazione del mondo, così tenacemente voluta dal Santo Padre Giovanni Paolo II, l’Agenzia Fides sta raccogliendo il testo delle preghiere abituali di ogni cristiano nel maggior numero di lingue possibili (vedi Fides 29/8/2006). Pubblicheremo quindi le preghiere tradotte al momento dalle giovani Chiese locali che attendono la nostra preghiera per loro. Mentre ringraziamo le comunità cattoliche delle differenti nazioni del mondo che hanno già offerto il loro contributo per realizzare questo Dossier che sarà rilanciato a tutti, iniziamo oggi a pubblicare le preghiere principali in turkmeno.
Esattamente 9 anni fa infatti, il 29 settembre 1997, venne eretta la Missio sui juris del Turkmenistan. Superiore è p. Andrezj Madej, OMI, che ha inviato il testo delle uniche preghiere in lingua turkmena di cui attualmente dispone: Padre nostro, Ave Maria, Gloria al Padre, O Maria senza peccato… La Missione ha una superficie di 488.000 kmq, una popolazione di circa 5 milioni di abitanti. Oggi i cattolici sono una cinquantina, inoltre vi lavorano 2 sacerdoti, 2 religiose e 2 religiosi non sacerdoti.
Alla vigilia del mese di ottobre, mese del Rosario e mese missionario, preghiamo per la missione del Turkmenistan con le tre preghiere in turkmeno che compongono il Santo Rosario. (J.M.) (Agenzia Fides 29/9/2006, righe 16, parole 216)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network