http://www.fides.org

Asia

2003-09-18

ASIA/TIMOR EST - CON IL SUSSIDIO DELLA FONDAZIONE “PATH TO PEACE”, APERTO UN NUOVO CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE GESTITO DALLE SUORE CANOSSIANE A DILI – LO HA INAUGURATO MONS. RENATO MARTINO

Dili (Agenzia Fides) - Sono già oltre 120 gli iscritti al nuovo centro professionale gestito dalle Suore Canossiane a Dili, capitale di Timor Est. I ragazzi dell’isola frequenteranno corsi di informatica, taglio e cucito, arte culinaria. Il Centro, inaugurato il 10 settembre scorso da Mons. Renato Martino, Presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, è intitolato a suor Erminia Cazzaniga e suor Celeste de Carvalho, due religiose canossiane martiri dell’indipendenza di Timor Est, uccise nel settembre 1999 in seguito ai disordini scoppiati dopo il referendum per l’indipendenza dall’Indonesia.
“E’ il modo più bello per ricordare le nostre consorelle”, spiegano all’Agenzia Fides le Canossiane di Dili. “Entrambe erano ottime maestre, appassionate nell’educazione dei giovani e piene di entusiasmo. Seguivano i giovani anche dopo che essi avevano terminato le scuole. Siamo molto felici per l’inaugurazione di questo Centro: a Timor Est c’è una immensa necessità di queste iniziative. C’è molta disoccupazione e problemi sociali, mancano scuole e ospedali, occorre lavorare per costruire un futuro ai giovani dell’isola”, dice all’Agenzia Fides suor Luigia Guerrini, missionaria canossiana da oltre 30 anni a Timor Est.
Il Centro di formazione a Dili è finanziato dalla Fondazione “Path to Peace”, creata a New York 12 anni fa da Mons. Martino per sostenere le iniziative della Missione della Santa Sede alle Nazioni Unite. Esso ha un istituto professionale e una sala sportiva. All’inaugurazione Mons, Martino ha auspicato che “possa efficacemente contribuire ad una profonda educazione della gioventù locale ai principi etici e religiosi, perché sia sempre intrepida nella resistenza alle forze che cercano di distruggere il ricco patrimonio spirituale del popolo timorese”. Nel messaggio del Santo Padre, recato da monsignor Martino, oltre al ricordo della visita papale a Timor nel 1989, Giovanni Paolo II esorta il popolo timorese a procedere “nel suo cammino di vera libertà nella comunità internazionale e che sia un Paese in cui regna la giustizia e la pace”.
Le due religiose canossiane, cui il Centro di formazione è stato intitolato, erano state già dichiarate “Servitores Pacis” dalla fondazione Path to Peace nel 2000.
Presenti all’inaugurazione l’Amministratore apostolico di Dili, monsignor Basilio do Nascimento, e il Presidente della Repubblica di Timor Est, Xanana Gusmao.
(PA) (Agenzia Fides 18/9/2003 lines 39 words 395)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network