http://www.fides.org

Africa

2003-09-16

AFRICA/GUINEA BISSAU - DOPO IL COLPO DI STATO DI DOMENICA, IL VESCOVO DI BISSAU ALLA GUIDA DEL CONSIGLIO NAZIONALE DI TRANSIZIONE. UN COMMENTO DAL VESCOVATO

Bissau (Agenzia Fides)- È certamente un riconoscimento del ruolo che la Chiesa ha avuto e continua ad avere per la pace in questo paese”. Così commentando all’Agenzia Fides fonti del Vescovato di Bissau, la nomina di mons. José Camnate na Bissign, Vescovo della capitale della Guinea Bissau, alla guida del Consiglio Nazionale di transizione. Questo organismo è incaricato di preparare la formazione di un governo provvisorio in attesa di nuove elezioni.
Dopo il colpo di stato incruento di domenica scorsa, 14 settembre, la Guinea Bissau sta tornando alla normalità “L’aeroporto della capitale è funzionante e le frontiere sono state riaperte; la gente circola liberamente per le strade” dicono le fonti di Fides. Ieri, 15 settembre, la giunta formata dai militari golpisti, e guidata dal capo di stato maggiore dell’esercito, generale Verissimo Correia Scabre, ha indetto una riunione con i rappresentanti dei partiti dell’opposizione, di quelli religiosi e delle organizzazioni non governative e sindacali. Nel corso dell’incontro è stato deciso di formare un Consiglio di transizione per preparare il ritorno della democrazia, guidato da mons. Camnate.
“La comunità internazionale aveva condannato il golpe, ma si rende conto che il deposto Presidente Kumba Yalla non rispettava la democrazia, avendo rimandato più volte le elezioni. I militari sono intervenuti per far rispettare la legalità nel paese, e non intendono mantenere a lungo il potere. Finora stanno mantenendo le promesse” concludono le fonti di Fides.
(L.M.) (Agenzia Fides 16/09/2003 righe 22 parole 258)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network